COS’È IL BRAND DESIGN? UN ESEMPIO REALE DI SUCCESSO

Abbiamo rifatto il look a Bica, azienda di furniture outdoor, ma a cambiare non è solo il logo, è il modo in cui l’azienda viene percepita.

Il brand non è un logo

Il brand è molto più di un logo. È l’insieme dei valori che quel logo rappresenta e che il consumatore percepisce, quindi va oltre il segno grafico per scolpire la filosofia e l’identità dell’azienda.

Alla domanda “cos’è il brand design?” potremmo rispondere che il brand design è la costruzione dell’identità di marca: non solo il logo e la grafica, ma anche tutti quegli elementi invisibili che concorrono a definire l’immagine e i valori distintivi dell’azienda.
Ma tutto questo non riguarda solo le start-up perché anche l’impresa la più storica e consolidata si può trovare a vivere momenti in cui è necessario un rilancio d’immagine per poter stare al passo con i tempi, per aumentare la forza della marca o per raggiungere nuovi target e mercati.

È il caso Bica, storica azienda padovana nella produzione di arredamenti da giardino.
Nata nel 1967, in breve tempo è diventata una delle maggiori realtà a livello mondiale nella produzione e nel commercio di mobili in plastica per l’outdoor, mantenendo questo primato fino alla fine degli anni Novanta. Più recentemente, in un mercato che cambia veloce, Bica si è trovata a fronteggiare le richieste sempre più esigenti della GDO, il suo primo interlocutore commerciale, le cui scelte d’acquisto non sono più guidate esclusivamente da logiche di prezzo ma anche dal design dei prodotti e dall’autorevolezza del brand.

In una situazione di questo tipo, il tema del cambiamento d’immagine è diventato centrale.

Nuove prospettive: il brand al centro

Una nuova generazione di imprenditori in Bica ha capito che investire nel brand design è la chiave per tornare a dialogare con i grandi player internazionali, consolidare la brand awareness e aprirsi a nuovi mercati. Si è fatta strada la consapevolezza per cui servirsi di tecnologie di ultima generazione e avere il miglior prodotto sul mercato non è premiante se quello che manca è una percezione di marca affidabile, competente e allo stesso tempo moderna, in linea con le nuove tendenze del mercato.

Non è un caso che nel XXI secolo, per la prima volta nella storia nei Paesi avanzati, nelle aziende si investa più in asset intangibili – come design, branding e ricerca – piuttosto che in tecnologia, edifici e macchinari (Fonte: J. Haskel e S.Westlake, Capitalismo senza capitale. L’ascesa dell’economia intangibile).


Brand design: una storia di successo

Insieme a Bica abbiamo lavorato step by step per cambiare la percezione che il mercato e i consumatori avevano del brand. E per farlo siamo partiti dal restyling del logo fino a rivedere l’intero impianto comunicativo aziendale, sia gli strumenti cartacei che quelli online.

Abbiamo attualizzato il segno grafico in un’immagine contemporanea, monocromatica, lineare ma senza perdere la riconoscibilità di marca, che sottende il know how e il background storico.
Non si è trattato semplicemente di apportare qualche miglioria al logo, attraverso un accurato lavoro fotografico abbiamo ricontestualizzato i prodotti storici e presentato quelli nuovi con grande vivacità. La direzione artistica della fotografia evoca le suggestioni di un aperitivo all’aperto, una cena in giardino, un tramonto in riva al mare. Le immagini di un salottino, un tavolo o una sedia Bica vanno oltre la funzionalità del prodotto, diventano emblema di convivialità, momenti di divertimento e relax da vivere in compagnia… In puro stile mediterraneo.

Per i cataloghi e le brochure aziendali abbiamo scelto uno stile grafico in grado di celebrare la vivacità del brand con tonalità frizzanti, texture originali e con un tone of voice brioso e puntuale al tempo stesso. Abbiamo poi declinato questa creatività nel nuovo sito internet generando una piacevole esperienza di navigazione: immagini di grande impatto e informazioni chiare e accessibili coinvolgono l’utente in un’atmosfera dal sapore mediterraneo.

Non solo: lo stand Bica alle più importanti fiere del mondo outdoor segue la nuova linea comunicativa e si presenta con un’architettura di tendenza, capace di attirare l’attenzione dei trade internazionali che si trovano di fronte un brand con storia consolidata e un’immagine fresca, dallo stile inconfondibile.

Il brand design richiede quindi una direzione creativa e strategica globale che va progettata con cura e portata avanti ogni giorno, per questo gli imprenditori di successo del XXI secolo scelgono di collaborare con un’agenzia di comunicazione strutturata, dove art director, copywriter e fotografi mettono in campo competenze diverse ma convergenti per dare dare forza e riconoscibilità ad ogni progetto.

Menu